ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo Pictet!

Educazione finanziaria

Cos’è la borsa e come funziona: tutto spiegato in 10 punti

Gennaio 2020

Ancora oggi il mercato azionario è spesso considerato un luogo elitario, riservato ai più facoltosi. In realtà è un mercato come gli altri, all’interno del quale vengono però negoziate quote di aziende.

Se cinquant’anni fa aveste chiesto a un disoccupato, a un lavoratore precario o anche solo a una persona senza un titolo universitario se avesse mai investito in borsa, probabilmente vi avrebbe risposto di non averci mai neanche pensato. Solo i più abbienti e gli economisti potevano essere interessati ad attività così complesse e rischiose. Oggi per investire in borsa basta uno smartphone, ma la facilità di accesso ai mercati finanziari non ne ha semplificato anche il funzionamento. Vediamo in 10 punti cosa è importante sapere su come funziona la borsa.

Cos'è la borsa

La borsa valori è un luogo virtuale dove vengono negoziati asset di vario genere attraverso diversi strumenti finanziari. Da una parte ci sono gli acquirenti, disposti a spendere denaro per comprare i titoli, e dall’altra i venditori, che mirano a ottenere denaro in cambio dei propri strumenti.

Cosa si negozia in borsa

In borsa si scambiano azioni, obbligazioni, materie prime, metalli preziosi, valute, criptovalute e molti altri asset ancora.

Le garanzie di trasparenza

Per offrire un titolo in borsa, una società per azioni deve quotarsi sul mercato e sottostare a obblighi di informazione e alla vigilanza della Consob.

Come funziona il trading

Chi acquista un titolo lo fa con l’obiettivo di vedere aumentare il suo valore, mentre chi lo vende prevede che esso resterà stabile, si abbasserà oppure ha calcolato di avere già ottenuto un guadagno sufficiente rispetto al momento in cui lo ha comprato. In questo modo domanda e offerta influiscono sul prezzo del titolo: se gli acquisti superano le vendite, esso sale. Se viceversa sono le vendite a sorpassare gli acquisti, il prezzo scende.

Gli strumenti di misura 

Ogni borsa ha il proprio indice di riferimento del mercato azionario. Essi rilevano l’andamento nel tempo del valore di diversi panieri di titoli rappresentativi della performance della borsa di un Paese (il Dow Jones negli USA) o di un’area (l’Euro Stoxx 50). Gli indici vengono costruiti a partire da diversi criteri, come per esempio la capitalizzazione (blue chip, small cap, ecc.) o il settore (tecnologia, salute, commercio, ecc.).

Un mercato che non dorme mai

Con la telematizzazione del comparto finanziario la borsa è diventata una piazza virtuale non-stop, dove acquirenti e venditori effettuano transazioni a qualsiasi ora.

Gli intermediari

Per negoziare strumenti in borsa ci si può rivolgere a professionisti come società di asset management, banche, società di intermediazione mobiliare o società di brokeraggio.

Dalle piattaforme alle app

Per chi si sente sicuro con il fai-da-te oggi si può fare trading online senza neanche accendere il computer: con pochi clic sullo smartphone è possibile scaricare app ricche di funzioni e servizi.

Le tendenze recenti

La maggior parte dei piccoli risparmiatori sceglie di fare trading online, senza affidarsi agli specialisti, soprattutto per risparmiare sui costi di intermediazione.

I rischi della borsa

Oggi più di ieri è fondamentale, prima di investire, comprendere i meccanismi della borsa e imparare a riconoscere i truffatori che, spacciandosi per intermediari finanziari, promettono guadagni ricchi e veloci a costo basso.

Fonte infografica: Pictet AM Italia