I am Article Layout


Scegli il tuo profilo:

Hai sbagliato selezione? Vai al sito dedicato a:

Criteri ESG nei fondi del mercato monetario a breve termine

Ottobre 2021

Criteri ESG: l'approccio del mercato monetario

Gli investimenti sostenibili non devono essere necessariamente di lungo termine. Anche i fondi che investono sul mercato monetario possono tenere conto dei criteri ESG, aiutando così gli investitori ad abbracciare un approccio sostenibile in tutti i loro investimenti.

Adottare fattori ambientali, sociali e di governance (Environmental, Social, Governance - ESG) per ridurre il rischio e aumentare i rendimenti potenziali è diventata una prassi sempre più comune tra i fondi azionari e obbligazionari. Tuttavia, è raro che gli investitori prendano in considerazione l'idea di estendere questo approccio a investimenti di breve termine, come i fondi del mercato monetario. A prima vista può sembrare una cosa sensata: i rischi e le opportunità associati a tendenze come il cambiamento climatico sono, per loro natura, di lungo termine. Ciò significa che è difficile coglierne l'importanza in investimenti con scadenze pari o inferiori a 13 mesi. Se però si scava più a fondo, la rilevanza dei criteri ESG in quest'area chiave del mercato finanziario diventa chiara.

Per prima cosa, prendiamo in considerazione il ruolo giocato dai fondi del mercato monetario.

Progettati per essere investimenti sicuri, simili alla liquidità, i fondi del mercato monetario cercano di evitare rischi. Nei mercati monetari, i rischi maggiori da identificare sono quelli finanziari, ma anche i rischi non finanziari fanno parte dell'analisi del rischio di credito. La storia mostra, ad esempio, che errori di governance tra gli emittenti di titoli a breve termine hanno causato gravi perdite a quei fondi del mercato monetario che non hanno controllato il rischio in misura sufficiente. La governance, tuttavia, non è l'unico rischio non finanziario di cui i fondi del mercato monetario devono tenere conto. Le agenzie di rating creditizio stanno integrando sempre di più le considerazioni ambientali e sociali nelle loro analisi ed è stato dimostrato che le società dotate di migliori profili ESG tendono ad avere rating di credito migliori.1 Per quanto ci riguarda, abbiamo gradualmente escluso dal nostro universo di investimento un certo numero di società finanziarie per via di problematiche riguardanti la loro governance. In seguito, molte di queste sono state declassate dalle agenzie di rating.

 
Fig. 1 - Evitare le controversie
Rating ESG Sustainalytics - Punteggi relativi alle controversie per la strategia Pictet-Short Term Money Market EUR, % del portafoglio
Controversy scores (punteggi delle controversie)

Fonte: Sustainalytics, Pictet Asset Management. Dati al 30/09/2021.

Il rispetto dei principi ESG nei mercati monetari non solo riduce i rischi, ma può anche essere d'aiuto nell’impegno volto a indurre un cambiamento positivo.

Le ricerche dimostrano che, in generale, le aziende che prestano molta attenzione alla sostenibilità e alle questioni ambientali beneficiano di un costo del capitale inferiore rispetto alle altre.2 Concentrandosi su società con un solido profilo ESG ed evitando quelle invece con caratteristiche deboli, i fondi del mercato monetario possono svolgere la loro parte anche in questo sforzo comune, lasciando un segno tangibile.

Gli investitori adottano questa visione sempre più spesso. Un numero crescente di loro comprende quanto sia importante applicare i principi ESG all'intero portafoglio, compresi gli investimenti a breve termine, in quanto riconoscono il ruolo fondamentale che svolgono all'interno del sistema finanziario.  

Crescendo il numero di emittenti attenti ai criteri ESG che offrono titoli più sicuri, chi investe in fondi del mercato monetario gestiti in modo sostenibile non è costretto a scendere a compromessi su rendimento, diversificazione e liquidità del proprio portafoglio. In altre parole, i fondi del mercato monetario possono contribuire alla costruzione di un'economia sostenibile senza mettere a rischio le loro caratteristiche fondamentali. 

Naturalmente, esistono anche limitazioni. Almeno per il momento, i mercati monetari non sono un terreno di caccia particolarmente ricco per investimenti che intendono promuovere direttamente la sostenibilità o fregiarsi del marchio ESG (come green o social bond). Ma la situazione sta cambiando. Le emissioni di carta commerciale legata ai criteri ESG stanno lentamente crescendo e le opportunità aumentano anche sul mercato secondario, in quanto i primi green bond emessi si avvicinano alla scadenza, entrando quindi nell'orizzonte temporale degli investitori del mercato monetario. Il loro numero potrà solo crescere ancora.

Nel complesso, riteniamo che i criteri ESG rappresentino un complemento naturale al nostro processo d'investimento conservativo. Oltre a escludere gli investimenti che non soddisfano i nostri criteri ESG e a premiare, in termini di allocazione, gli emittenti con un buon rating, manteniamo sempre il focus sulla liquidità e sulla diversificazione che ha sempre contraddistinto il nostro approccio al mercato monetario. 

Per tutti questi motivi, le strategie Pictet Short-Term Money Market sono state di recente classificate come conformi all'articolo 8 del regolamento europeo Sustainable Finance Disclosure Regulation (SFDR), un rating assegnato agli investimenti che includono fattori ESG nel processo decisionale di investimento e promuovono migliori caratteristiche ambientali e sociali.

Sostenibilità nella pratica

In pratica, cosa significa tutto questo?

Il nostro è un approccio duplice. In primo luogo, abbiamo elaborato una procedura di screening negativo. I nostri fondi escludono diversi settori dall'universo d'investimento, tra cui tabacco, petrolio e gas, produzione di energia nucleare, carbone termico, pesticidi, gioco d'azzardo e armi. Escludiamo inoltre tutti gli emittenti che violano i principi del Global Compact delle Nazioni Unite.

Fig. 2 - Riduzione del rischio
Rating ESG Sustainalytics - Categorie di valutazione del rischio per la strategia Pictet-Short Term Money Market EUR, % del portafoglio
Valutazioni del rischio

Fonte: Sustainalytics, Pictet Asset Management. Dati al 30/09/2021.

In secondo luogo, il nostro processo d'investimento porta ad avere un orientamento positivo verso le emissioni con caratteristiche ESG solide. Ciò significa che, oltre a escludere le società con i punteggi Sustainalytics peggiori (quelle con un controversy score di 5), premiamo in termini di allocazione le società con rischio trascurabile, basso e medio (si vedano i grafici). Tenendo sempre presente il nostro approccio conservativo (espresso da linee guida rigorose sulla diversificazione di portafoglio), la nostra allocazione massima per emittente può essere aumentata dell'1% sulla base del rating Sustainalytics e del parere del credit analyst.

L'implementazione è stata semplificata dal fatto che i titoli garantiti da collaterali (dove le caratteristiche di sostenibilità delle attività sottostanti sono notoriamente difficili da monitorare) non sono mai stati parte del nostro universo di investimento, in quanto considerati troppo rischiosi per un prodotto fortemente conservativo e avverso al rischio.

Anche se abbiamo dovuto apportare alcuni adeguamenti al portafoglio per adattarlo al focus ESG (come il disinvestimento da alcune società del tabacco e del petrolio), il loro impatto si è rivelato decisamente marginale per quel che riguarda la performance. Esiste ancora un universo sufficientemente diversificato da consentirci di mantenere livelli elevati di liquidità e generare rendimenti. Inoltre, non avendo un benchmark composito (la performance viene confrontata con quella della liquidità o di un indice equivalente alla liquidità), non ci preoccupiamo di eventuali errori di tracking, che possono essere presenti in altri tipi di strategie. 

In Pictet Asset Management adottiamo un approccio responsabile nella gestione degli investimenti e l'allineamento dei nostri fondi del mercato monetario a breve termine ai principi ESG è una parte naturale di tale approccio. A nostro avviso, i criteri ESG vanno oltre un semplice esercizio formale: è una filosofia d'investimento e può essere adottata con successo anche in un orizzonte temporale breve.