ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo Pictet!

Megatrend

Uno sguardo al 2044: dalle nuove auto ai concetti di spazio e tempo

Luglio 2021

La tecnologia cambierà i nostri stili di vita e il modo di concepire e vivere le città. Ma anche spazio e tempo avranno una diversa interpretazione.

L'articolo fa parte della rubrica Welcome to 2044 e deriva da un’analisi di scenario futuro realizzata dal Copenhagen Institute for Futures Studies. Per i sottoscrittori della nostra newsletter, è possibile scaricare l’intero documento originale (in inglese).

 

 

Quale sarà il ruolo dell’automobile e come cambieranno i concetti di spazio e tempo tra oltre 20 anni? Per scoprirlo tuffiamoci nel futuro, più precisamente nel 2044.

Il ruolo dell'auto nel 2044

Tra 23 anni metà delle auto in circolazione in Europa saranno elettriche, secondo la teoria della crescita costante presentata nel rapporto del CIFS del 2016 “Evaluating the Hype”. In un altro scenario, "Green Disruption" (considerato al momento improbabile), quasi la metà di tutte le auto del mondo saranno elettriche entro il 2040 e la produzione di nuove auto elettriche varrà l’80% del mercato. Inoltre, circa un’auto su tre sarà a guida autonoma, ma nelle aree urbane dei Paesi più sviluppati le auto autonome saranno vicine al 70% del totale.

Lo scenario alternativo ad idrogeno

Secondo uno scenario alternativo, le auto a idrogeno, o comunque le auto alimentate da biocarburanti, conquisteranno sempre più fette di mercato perché le auto elettriche verranno accantonate a causa della lentezza della ricarica. Ma viene considerato al momento più improbabile degli scenari presentati sopra.

Come le auto a guida autonoma cambieranno le nostre città

Secondo il CIFS, alcuni centri urbani avvieranno dei test per rendere intere aree delle città "Zone solo autonome" per motivi di sicurezza. Il traffico rimarrà però un problema da risolvere: da un lato le auto a guida autonoma gireranno per le strade nell’attesa che salgano i passeggeri, dall’altro si sposteranno per raggiungere le aree di parcheggio in periferia, meno costose e con più spazio. Ci saranno anche dei tradizionalisti della guida che si sentiranno più sicuri a condurre il proprio automezzo, ma progressivamente diventeranno sempre meno numerosi.

Il nuovo concetto di spazio e di tempo

Le auto autonome, principalmente in sharing, ci faranno raggiungere le nostre future destinazioni e sfrecceranno per le vie delle città per dare un passaggio ad un’altra persona, oppure per andare a ricaricarsi in un parcheggio sotterraneo. Le strade in superfice saranno prive di parcheggi per lasciare tutto lo spazio disponibile a marciapiedi e piste ciclabili più ampi, ma anche per più alberi e cespugli che puliscono l'aria e assorbono l'acqua piovana.

 

La società del 2044 avrà un atteggiamento a "circuito aperto". Nel settore dell’istruzione, ad esempio, studenti e lavoratori entreranno ed usciranno da questo circuito più volte nel corso della loro vita, mentre cercheranno di acquisire abilità e conoscenze. Questo approccio porterà a riformulare il concetto di tempo di ognuno di noi, modificando anche le abitudini che oggi ci appaiono più semplici come darsi un appuntamento a un’ora e in un luogo ben precisi. Per lavorare, studiare e confrontarsi si utilizzeranno degli appositi spazi di collaborazione online e solo a volte ci si incontrerà di persona in ufficio o all’università. Non ci si darà nemmeno appuntamento a orari prestabiliti con giorni d’anticipo, ma si deciderà all’ultimo momento quando e dove incontrarsi grazie al supporto dell’Intelligenza Artificiale personale di ognuno, che incrocerà i dati con le Intelligenze Artificiali degli altri e proporrà l’ora e il luogo ideali.

 

Quindi le fasi della vita non saranno divise a compartimenti stagni come adesso, dove l’istruzione obbligatoria in genere arriva fino ai 16 anni, a 18 anni si finiscono le scuole superiori e dai 18 ai 23 ci si può iscrivere all’università oppure si può andare a lavorare: il tempo per lo studio, il lavoro, gli hobby saranno intrecciati fino a circa 50 anni di età.

 

 

Non perdere le prossime uscite della rubrica Welcome to 2044 per scoprire come sarà la vita nel futuro.

Scarica