ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo Pictet!

Politica

Primarie democratiche USA, i candidati ancora in gara e i prossimi appuntamenti

Marzo 2020

La sfida tra gli aspiranti candidati alla Presidenza degli USA è giunta a uno dei punti più caldi e il Super Tuesday ha riservato una svolta inattesa: Biden guida il gruppo con 10 Stati su 14, ma tutto è ancora aperto.

Nella notte tra il 3 e il 4 marzo si è tenuto il Super Tuesday delle primarie democratiche USA, appuntamento che assegna circa un terzo dei delegati totali chiamando alle urne 14 Stati, tra cui aree chiave come California e Texas. Ma facciamo un passo indietro e vediamo come funziona il sistema delle primarie negli Stati Uniti, quali sono i candidati favoriti e quali saranno i prossimi passi che condurranno alla data del voto.

Elezioni primarie USA: i democratici e i repubblicani di Trump a confronto

Come per il Presidente, anche per i candidati alla Casa Bianca non c’è un’elezione diretta, ma gli iscritti a uno dei due maggiori partiti, repubblicani e democratici, votano i delegati che sostengono il candidato. L’esito delle primarie repubblicane è talmente scontato che in alcuni Stati come Alaska, Wisconsin, Georgia, Arizona, Carolina del Sud neppure si terranno. Donald Trump corre per il secondo mandato senza che alcun candidato del suo partito rappresenti una vera minaccia.

Le primarie democratiche 2020, per contro, sono le più affollate della storia. Il partito, che ha già ottenuto la maggioranza alla Camera dei Rappresentanti con le elezioni di metà mandato del 2018, ha 8 candidati ancora in corsa, mentre all’inizio erano una trentina.

Chi sono i candidati democratici per le elezioni USA del 2020

Joe Biden, 77 anni, ex vice Presidente di Obama, con il suo programma moderato difende l’Obamacare e punta sul dialogo tra forze politiche per unire il Paese. Bernie Sanders, senatore “socialista” del Vermont, con i suoi 78 anni è il candidato più anziano e promette una rivoluzione politica che passi attraverso istruzione e sanità gratuita per tutti (non solo dai 65 anni in su). Anche la senatrice progressista Elizabeth Warren promuove mutamenti radicali, ma in chiave un po’ meno estremista.

Sembrano invece destinati allo stop i candidati Andrew Yang, Tom Steyer, Tulsi Gabbard, Michael Bennet e Deval Patrick, mentre si sono già ritirati l’ex sindaco di South Bend (Indiana) Pete Buttigieg e la senatrice del Minnesota Amy Klobuchar.

A tutti questi nomi bisogna poi aggiungere l’ex sindaco di New York Michael Bloomberg, che ha gareggiato da solo con un programma moderato, per poi arrendersi mercoledì 4 marzo e dare l’endorsement a Biden.

Aggiornamenti sulle elezioni USA: il Super Tuesday e i prossimi appuntamenti

Gli esiti del Super Tuesday a stelle e strisce vedono Joe Biden volare in 10 Stati su 14, fra cui il fondamentale Texas, superando a sorpresa Sanders, fino ad oggi dato per favorito in 12 Stati ma che comunque resiste in California, lo Stato più popoloso degli USA. Dolorosi i flop di Bloomberg, che nonostante le somme da capogiro investite nella campagna mediatica ha vinto solo nelle Samoa Americane, e Warren, che non ha conquistato neppure il suo Massachusetts. Ma, come ha ricordato lo stesso Sanders, la corsa è ancora agguerrita.

 

Occhi aperti quindi sul prossimo turno delle primarie del 10 marzo, quando si voterà in Idaho, Michigan, Mississippi, Missouri, North Dakota e Washington. Le altre tappe importanti sono per il 17 marzo, quando si andrà alle urne in Ohio e Florida, e il 28 aprile, con il voto in Pennsylvania e New York State. Gli ultimi appuntamenti saranno il 19 maggio in Oregon e il 6 giugno nelle Isole Vergini.

Appuntamento dal 13 al 16 luglio in Wisconsin per la convention democratica che selezionerà il concorrente di Donald Trump, mentre la kermesse repubblicana si svolgerà in North Carolina dal 24 al 27 agosto. Da fine settembre partiranno i duelli in TV per arrivare, il 3 novembre, al giorno cruciale che potrebbe cambiare il volto e la storia degli USA.

Fonte infografica: Pictet AM Italia